Cos’è il Contratto di Foce

TERRITORI ALL’INTERFACCIA FIUME-MARE: VERSO UN CONTRATTO DI FOCE FRA BRENTA, ADIGE, PO DI LEVANTE, PO E ADRIATICO

Il Contratto di Foce si ispira all’interpretazione canadese dei contratti di fiume (Brun e Lassere, 2006), e si configura come un “contratto di contratti” a geometria variabile (Croquette e Còté, 2006), che nel caso specifico riflettono i caratteri idrografici, ambientali e socio-economici dei territori posti all’interfaccia fiume-mare. L’interesse è per l’ambito geografico di fascia costiera della Regione Veneto, compreso fra i tratti terminali dei fiumi Brenta, Adige, Po di Levante, Po e il mare Adriatico, e gli accordi riguardano le tre tipologie di acque presenti (superficiali interne, di transizione e marino-costiere), regolate da complesse dinamiche naturali e antropiche, oggetto di pressioni derivanti dal conflitto per gli usi prevalenti (agricoltura, pesca e turismo). L’attivazione del processo di programmazione negoziata che condurrà alla sottoscrizione del Contratto dI Foce, Continua a leggere